Pubblicato il: 22/01/2019
laboratorio di chimica

Si tiene il 1° febbraio presso il dipartimento di Scienze farmacologiche e biomolecolari dell’Università Statale di Milano, il simposio internazionale dal titolo “HDL – Beyond Atherosclerosis”. Ore 8.30, via Balzaretti 9.

Articolato in due sessioni, il simposio vedrà la partecipazione di studiosi e docenti provenienti da prestigiosi Atenei nel mondo per un confronto sui più recenti progressi nello studio delle High-Density Lipoprotein (HDL).

Al centro degli interventi, infatti, le lipoproteine ad alta densità (HDL), composti organici
formati da una proteina coniugata con una componente lipidica, spesso associati alla colesterolemia e con un ruolo fondamentale non solo nella valutazione del rischio cardiovascolare ma anche in numerose patologie, fra cui il diabete, le neuropatie, le malattie infiammatorie croniche, i tumori e le malattie degenerative dell’occhio, come dimostrato da studi epidemiologici, clinici, genetici e sperimentali.

Le HDL hanno innumerevoli funzioni che contribuiscono alle difese dell’organismo da agenti biologici o chimici nocivi e sono in grado di mediare il riparo di tessuti danneggiati, proprietà protettive che possono fare delle HDL un target terapeutico al di là del solo ambito cardiovascolare.

La comprensione delle basi molecolari di questi effetti può, infatti, secondo gli studiosi, migliorare la gestione di molte patologie, mentre lipoproteine ad alta densità sintetiche potrebbero essere utilizzate per il rilascio sia di traccianti nell’ambito dell’imaging che di principi attivi veicolati a specifici organi.

I saluti introduttivi sono affidati ad Alberto Corsini, direttore del dipartimento Scienze farmacologiche e biomolecolari, Cesare R. Sirtori già preside della Facoltà di Scienze del Farmaco dell’Università Statale di Milano, e Arnold von Eckardstein, docente di Ateriosclerosi presso l’Università di Zurigo.

Iniziativa patrocinata da Società Internazionale di Aterosclerosi, Società Europea di Aterosclerosi e Società Italiana di Aterosclerosi.

Contatti